Riapertura palestre, piscine e centri sportivi: come comportarsi?

Riapertura palestre

Riapertura palestre, piscine e centri sportivi: come comportarsi?

Da lunedì 25 maggio 2020 è prevista la riapertura di palestre, piscine e centri sportivi dopo il lockdown imposto dal Governo.

Il riavvio delle attività è consentito in quasi tutta Italia.

Fanno eccezione la Lombardia, per la quale la riapertura dei centri è stata fissata per il 31 maggio e la Basilicata che ha posticipato l’apertura al 3 giugno.

RIAPERTURA PALESTRE E CENTRI SPORTIVI: LE REGOLE

Alle normali misure anti-contagio si sommano ulteriori accorgimenti per le strutture in questione, tra cui igienizzazione completa degli attrezzi ad ogni utilizzo e distanziamento di almeno due metri.

Il tutto per potersi allenare in completa sicurezza, riducendo al minimo il rischio di diffusione del virus.

Nello specifico, le palestre avranno l’obbligo di:

  • – informare l’utenza riguardo a tutti gli obblighi di prevenzione previsti dalla legge;
  • – munirsi di apposita segnaletica relativa al distanziamento;
  • – regolamentare il numero di accessi, nonché conservare l’elenco di tutti gli ingressi per i successivi 14 giorni;
  • – controllare la temperatura corporea per assicurarsi che quest’ultima non sia uguale o superiore ai 37,5 gradi;
  • – assicurarsi che la distanza fisica mantenuta durante l’allenamento sia pari ad almeno 2 metri tra un utente e l’altro: resta pari ad 1 metro l’obbligo negli spazi in cui le persone non si stanno allenando;
  • – collocare degli appositi dispenser di gel igienizzante per le mani, da utilizzare sia all’entrata che all’uscita dal centro;
  • – disinfettare i macchinari e le altre attrezzature per il fitness, dopo ogni utilizzo da parte dell’utente;
  • – disinfettare approfonditamente tutti gli spazi comuni più volte durante la giornata, compresi gli spogliatoi, armadietti e docce, che potranno essere accessibili sempre mantenendo le adeguate distanze di almeno 1 metro;
  • – assicurarsi che gli oggetti personali e i vestiti degli utenti siano accuratamente riposti nei borsoni e non poggiati sulle superfici di armadi e/o panche;
  • – imporre l’uso di scarpe che dovranno essere utilizzate solo ed esclusivamente in palestre e centri sportivi;
  • – vietare lo scambio tra gli utenti di borracce, bicchieri o bottiglie, così come asciugamani o altri oggetti personali;
  • – controllare e garantire la disinfezione degli impianti di ventilazione della struttura.

riapertura palestre

RIAPERTURA PISCINE: LE REGOLE

Così come per le palestre e i centri sportivi, anche per le piscine (in aggiunta alle vigenti normative da adottare in normali condizioni) dovranno essere adottati adempimenti simili.

Nello specifico:

  • – si conferma l’obbligo di informare gli utenti circa le normative previste dalla legge;
  • – possibilità di effettuare controlli sula temperatura corporea al fine di assicurarsi che quest’ultima non sia uguale o superiore ai 37,5 gradi;
  • – divieto di accesso alle tribune;
  • – regolamentare il numero di accessi, nonché conservare il registro delle presenze per 14 giorni;
  • – garantire la distanza di 1 metro nelle aree comuni e di 2 metri durante gli allenamenti;
  • – disinfezione di tutte le aree comuni, spogliatoi, armadietti più volte al giorno;
  • – assicurarsi che gli oggetti personali siano riposti nei borsoni o in sacche di protezione e non collocati sulle superfici;
  • – obbligo di collocare dispenser con gel disinfettante per le mani in punti ben visibili della struttura, che dovranno essere usati da chiunque ad ogni ingresso ed uscita;
  • – controllare il funzionamento degli impianti di ventilazione e garantirne la disinfezione;
  • – prestare ulteriori misure per la pulizia e disinfezione delle acque;
  • – effettuare analisi di tipo chimico e microbiologico che confermino l’idoneità dell’acqua alla balneazione;
  • – assicurarsi che ci siano almeno 7 metri quadrati di superficie d’acqua per persona nelle vasche;
  • – per le piscine munite di solarium, è obbligatorio assicurarsi che la distanza tra lettini, sdraio ed ombrelloni sia di almeno 1 metro e che tutto sia correttamente disinfettato dopo ogni utilizzo.

riapertura piscine

E PER TE, UTENTE FITPRIME, COSA CAMBIA?

La fase 2 richiede il rispetto delle norme soprattutto da parte della collettività.

Per questo motivo, ecco una serie di regole e consigli da mettere in pratica prima di recarsi al centro.

Nello specifico, ti consigliamo di:

  • – assicurarti che il centro sportivo presso il quale vuoi recarti sia aperto telefonando direttamente la struttura;
  • – solo dopo prenotare il tuo ingresso con l’app Fitprime;
  • – recarti al centro utilizzando la mascherina, per rimuoverla solo durante gli allenamenti;
  • – igienizzare le mani all’arrivo e all’uscita dalla struttura sportiva;
  • – non portare le mani vicino agli occhi, alla bocca o al naso;
  • – mantenere il distanziamento di almeno 2 metri rispetto agli altri utenti che si stanno allenando con te;
  • – non scambiare i tuoi oggetti personali con nessuno;
  • – utilizzare scarpe solo ed esclusivamente all’interno dei centri e non anche nei luoghi esterni;
  • – non lasciare i tuoi oggetti al di fuori del borsone o di bustine che favoriscano l’isolamento;
  • – attendere che i macchinari e gli attrezzi siano sanificati.

Resta in forma preservando la tua salute e quella di chi ti sta intorno.

Buon allenamento!

Se hai dubbi o domande scrivici in chat.

Per maggiori approfondimenti sull’argomento, puoi consultare le disposizioni del Governo premendo qui.