Ragazza che fa pole dance

Allenamento

Pole dance fitness: stili e caratteristiche

di redazione Fitprime - 

24/03/2022

Quanto ne sai sulla pole dance?

Parliamo di una disciplina incentrata sulla sensualità e sull’armonia dei movimenti che, negli ultimi anni, ha preso sempre più piede in moltissime palestre, superando i pregiudizi e lasciando spazio alla curiosità.

Se vuoi maggiori approfondimenti sullo sport in questione, in queste righe scoprirai tutto ciò che c'è da sapere.

1

Cos'è ed origini

La pole dance è una disciplina sportiva che unisce la danza acrobatica e la ginnastica attraverso il movimento del corpo che avviene lungo una pertica verticale e a ritmo di musica.

I suoi movimenti sono chiamati “trick”, ossia pose o figure e si contraddistinguono a seconda della difficoltà d'esecuzione (facile, intermedio ed avanzato) e del tipo di movimento.

Necessitano di una tecnica specifica e di anni di duro allenamento prima di poter essere eseguiti in modo fluido e corretto.

Quanto alle origini della disciplina queste sono abbastanza incerte: secondo alcune fonti la sua nascita è avvenuta nel nord America, durante spettacoli circensi itineranti.

Altri invece ritengono che la sua nascita sia avvenuta in oriente, nella località di Maharashtra dove i giovani lottatori si allenavano in combattimento eseguendo degli esercizi su un palo di legno.

Ragazza che fa pole dance

Ciò che è certo è che oggi questa disciplina è riconosciuta dalla Global Association of International Sports Federations e da due federazioni: la International Pole Sports Federation (IPSF) e la World Pole Sports and Arts Federation (POSA), con tanto di competizioni a livello nazionale e internazionale e numerosissimi istruttori qualificati che la insegnano.

2

Stili e caratteristiche

Come accade per tutti gli sport, anche in questo caso non mancano rivisitazioni ed evoluzioni. Esistono infatti diversi stili che possiamo considerare e che ti elenchiamo qui sotto:

  1. .pole sport (fitness pole dance): è una disciplina più tecnica volta a esaltare la forza fisica e la flessibilità
  2. .pole dance artistica: è uno stile in cui si dà molta importanza all’arte teatrale e al costume scenico. Il movimento coreografico in sinergia con la musica è volto ad emozionare il pubblico
  3. .pole dance exotic: questo stile è più incentrato sull'esaltazione della bellezza e della sensualità di chi la pratica. È particolarmente indicata per i principianti perché richiede una forza fisica minore
  4. .ultra pole dance: questo stile segue un po’ le logiche del freestyle, in cui gli atleti si confrontano l'uno contro l'atro tramite movimenti improvvisati e creativi
  5. .pole flow: è una danza che ha ampi margini di libertà e non segue le regole classiche della pole fitness. Infatti, i movimenti possono anche essere eseguiti e ballati a terra.

Fai grandissima attenzione a non confondere la pole dance con la lap dance.

Anche se entrambe le attività prevedono l'utilizzo del palo, la lap dance è una danza erotica che ha come fine soltanto quello dell’intrattenimento e non ha nulla a che vedere con la pole sport.

3

Attrezzatura

Essendo un’attività a corpo libero, quest'ultima necessita di un solo strumento per poter essere praticata: un particolare palo incastonato tra il suolo ed il soffitto, che può essere sia statico che girevole (spinning).

Ragazza che pratica pole

La possibilità di avere un palo ruotante viene prediletta quando c'è bisogno di eseguire coreografie dinamiche, agevolando dunque l'esecuzione di determinate acrobazie.

Il palo può avere diverse dimensioni (che vanno da un minimo di 38 cm ad un massimo di 50) ed essere realizzato con materiali differenti: dall'acciaio inossidabile, ai gommati o all'ottone, fino a materiali cromati.

Il materiale sarà scelto in base alla tipologia di attività e alla coreografia da praticare. 

Ad esempio, per danze veloci o per eseguire figure che richiedono meno grip è più adatto l’acciaio lucido in quanto è molto più scivoloso, differentemente dai pali in ottone che forniscono più attrito e, di conseguenza, una maggior aderenza delle mani e delle altre parti del corpo. 

I pali gommati, invece, impediscono lo scivolamento e sono più adatti per chi ha necessità di utilizzare costumi di scena o comunque i vestiti in generale, garantendo un’ottima adesione anche sui tessuti.

Pertanto, la scelta di materiali e dimensioni va in funzione sia della performance da eseguire sia delle caratteristiche dell'individuo.

4

Muscoli coinvolti

La pole dance è una disciplina che attiva quasi tutta la muscolatura del corpo.

Tra i gruppi muscolari coinvolti troviamo addominali, glutei, gambe, braccia, petto, schiena, spalle ed interno coscia.

Nella pole dance la forza muscolare e l’agilità sono due elementi essenziali: ti basti pensare che, in certe posizioni è richiesto di sostenere l'intero peso del corpo con le sole braccia o gambe. 

Per questo, a qualsiasi livello, il potenziamento muscolare è la parte fondamentale di ogni sessione di allenamento.

Dunque, pochi mesi di allenamento costante sono più che sufficienti per iniziare a vedere i primi risultati in termini di tonificazione ed aumento della forza.

5

Benefici ed effetti

Per ricapitolare, la pole dance è una disciplina molto divertente e completa che, se fatta con costanza, permette di incrementare forza, resistenza, coordinazione e flessibilità muscolare ed articolare.

Il tutto va a beneficio anche della postura eretta, la quale risente positivamente dell'attivazione muscolo-scheletrica dovuta all'attività.

Infatti si tratta di uno sport che richiede uno sforzo piuttosto intenso, di conseguenza consente di bruciare molte calorie.

Ragazza che fa pole dance

In media, a seconda del proprio livello fitness, si può avere un dispendio energetico di circa 500 o 600 calorie in un’ora di lezione, comportando un dimagrimento complessivo ben visibile ed un miglioramento della propria silhouette.

Altri benefici fisici sono un'accelerazione del metabolismo basale, una maggiore resistenza agli sforzi fisici, un aumento della definizione muscolare ed un miglioramento del sistema cardiovascolare.

Inoltre, essendo un’attività individuale che richiede un elevato controllo del proprio corpo, quest'ultima permette di instaurare un miglior rapporto con se stessi, aumentando autostima, consapevolezza delle proprie capacità e fiducia.

Ad ogni modo, se vuoi ottenere tutti i benefici indicati bisogna che ti alleni con dedizione, impegno e tenacia.

Soltanto in questo modo il corpo potrà abituarsi allo sforzo necessario, acquisire dimestichezza con il palo e aumentare la massa muscolare nelle zone critiche, guadagnando forza, agilità e coordinazione occhio-mano.

6

Classi e costi

Le lezioni iniziali sono principalmente “a terra” e prevedono che il movimento sia effettuato sempre intorno al palo per entrare in confidenza  con l'attrezzo e con il proprio corpo. Per questo il focus sarà incentrato principalmente sull'acquisizione di coordinazione e forza.

In questo senso non bisogna mai perdere di vista un concetto che è fondamentale non solo nella pole dance, ma in qualsiasi sport: la gradualità

Si inizia dalle figure semplici per poi passare gradualmente all'esecuzione di figure sempre più complesse e difficili da mantenere.

Ragazza che fa pole fitness

Il costo di una lezione di pole dance in palestra si aggira circa intorno ai 25€ per classe singola, fino ad avere un prezzo più basso in caso di lezioni acquistate a pacchetto.

Si tratta naturalmente di un costo indicativo, in quanto il prezzo varia a seconda della scuola, del livello, della regione e dell'istruttore. 

7

Controindicazioni

Non esistono particolari controindicazioni per l'esecuzione di questa disciplina: tutti possono avvicinarsi alla pole dance a prescindere dalla propria forma fisica, dalla propria corporatura, dal sesso e dall’età, a meno che non sia il proprio medico a sconsigliare l'attività.

Tuttavia, è bene tenere a mente alcune raccomandazioni e consigli utili

8

Consigli utili

Soprattutto ai principianti è consigliato iniziare ad allenarsi in strutture specializzate e non da soli a casa: affidarsi a insegnanti esperti evitando di approcciarsi a questa disciplina in autonomia ti aiuterà a ridurre il rischio di infortuni gravi come, lesioni, strappi, cadute, distorsioni, contratture muscolari e posture scorrette.

L’allenamento domestico è più adatto per esercitarsi una volta presa un’ottima confidenza con la disciplina e sarà lo stesso insegnante a dirti come poterti allenare in casa.

Ancora, chi si approccia per la prima volta a questa disciplina ha spesso timore di non farcela, di non sentirsi all’altezza o pretende risultati immediati. Niente di più sbagliato.

Mai come per la pole dance bisogna tenere a mente il concetto di gradualità

Inoltre, può essere utile ricordarsi di:

  1. .indossare un abbigliamento adatto in base al tipo di palo utilizzato
  2. .collocare sempre dei materassini alla base del palo per avere un atterraggio morbido in caso di cadute ed utilizzare protezioni apposite come ginocchiere, tutori o polsiere (soprattutto per i principianti)
  3. .adottare delle misure per agevolare la presa: in tal senso puoi servirti di prodotti specifici per il sudore (come del borotalco o altri prodotti), per evitare di scivolare e perdere la presa
  4. .non farsi scoraggiare dalla comparsa di ematomi o lividi: per alcune discipline è del tutto normale riscontrare la presenza di qualche segno che sparirà dalla propria pelle in poco tempo.

Fonti

altri articoli per te