Cerchi delle posizioni yoga in due? Ecco le migliori!

Posizioni yoga in due

Cerchi delle posizioni yoga in due? Ecco le migliori!

Lo yoga è una disciplina che apporta moltissimi benefici, sia a livello mentale che a livello fisico. 

Sebbene l’obiettivo primario dello yoga sia quello di riallacciarsi con la propria interiorità grazie ad un lavoro sinergico tra corpo e mente, quest’ultimo rappresenta anche un potente strumento per favorire la connessione con un’altra persona. 

Praticare posizioni yoga in due, infatti, ha il vantaggio di creare anche un legame di fiducia reciproca con il proprio partner di allenamento, potendo contare l’uno sull’aiuto dell’altro per l’esecuzione delle varie posizioni.

In questo articolo, faremo un focus sulla pratica yogica, entrando nel dettaglio di cosa è lo yoga e quali sono i benefici riscontrati dall’esecuzione di posizioni yoga in due.

COS’È LO YOGA E CARATTERISTICHE DELLA PRATICA

Lo yoga è una pratica sistematica di esercizio fisico, controllo del respiro, rilassamento, pensiero positivo e meditazione che ha come fine ultimo quello di sviluppare armonia nel corpo, nella mente e nell’ambiente circostante. 

La disciplina è caratterizzata dall’esecuzione di movimenti attivi, posture, tecniche di respiro e di rilassamento e attimi di meditazione. Dunque, lo yoga sfocia nell’unione di corpo, mente ed energia per il raggiungimento di un profondo stato di equilibrio psicofisico.

Ma oltre a questi benefici che la disciplina permette di sviluppare sul singolo, la pratica di yoga in due ha il vantaggio di incitarti a muoverti con il partner di allenamento, creando una sintonia e aumentando la motivazione.

posizioni yoga in due

Vediamo di seguito quali sono i benefici della pratica dello yoga sia per il singolo, che in coppia. 

QUALI SONO I BENEFICI DELLO YOGA?

La pratica yogica è conosciuta per i numerosi benefici che conferisce simultaneamente sia al corpo e che alla mente:

  • – funge da supporto per la gestione di diverse condizioni. In particolare, la pratica offre un aiuto concreto per il trattamento di alcune condizioni particolari, come i disturbi legati all’ansia, alla depressione e ad altre patologie;
  • – migliora la flessibilità del corpo e la resistenza fisica, andando a tonificare i muscoli, rendendoli più elastici;
  • – riduce lo stress e la tensione fisica, aiutando invece a trovare uno stato di pace interiore e auto-realizzazione, grazie alla focalizzazione “sul qui ed ora” derivante dalla meditazione, che va a liberare la mente da pensieri proiettati altrove. 

livello fisico, nello specifico, i benefici sono:

  • – miglioramento della flessibilità, dell’equilibrio e della capacità di coordinazione motoria;
  • – aumento generale della forza muscolare, con conseguente riduzione delle contrazioni muscolari;
  • – miglioramento della funzionalità del sistema cardiovascolare;
  • – miglioramento del processo di digestione e controllo del peso
  • – maggiore funzionalità del sistema immunitario.

A livello mentale, nello specifico, i benefici sono:

  • – rilassamento risultante dal controllo delle emozioni;
  • – prevenzione dei disturbi legati allo stress;
  • – miglioramento intellettuale e della capacità di concentrazione.

A livello spirituale i benefici sono:

  • – sensazione di pace e tranquillità interiore;
  • – acquisizione di uno scopo ed una direzione.

PERCHÉ FA BENE PRATICARE  YOGA IN DUE?

Praticare lo yoga in coppia è una buona idea per le seguenti ragioni: 

  • – aiuta a conoscere meglio il proprio partner, sviluppa una maggiore fiducia;
  • – insegna ad essere meno critici nei confronti dell’altro;
  • – permette di spingersi oltre e praticare esercizi che possono essere eseguiti solamente in coppia e allo stesso tempo facilita l’esecuzione di alcuni movimenti;
  • – aumenta lo spirito di condivisione.

Nella pratica dello yoga in coppia, l’aiuto reciproco è fondamentale per l’esecuzione di alcune posture. Quest’ultima, oltre a creare benefici a livello di corpo e complicità, aiuterà a rendere la relazione più viva, stabile e giocosa se lo yoga viene praticato con il proprio compagno o compagna. 

Dopo aver descritto i benefici derivanti dalla pratica, ecco qualche posizione da fare, in base al livello di allenamento.

yoga in due

POSIZIONI YOGA IN DUE: LIVELLO PRINCIPIANTI

RESPIRAZIONE SINCRONIZZATA

Uno dei fondamenti della pratica yoga è quello di divenire consapevoli del proprio respiro. Quando si pratica in due diventa quindi fondamentale riuscire a sincronizzarsi non solo con il proprio respiro, ma anche con quello del partner di allenamento. 

Svolgimento:

  • – siediti a gambe incrociate, con la schiena che poggia su quella del partner; 
  • – spingi la parte alta della schiena contro l’altra, permettendo alle braccia di essere comodamente poggiate di lato;
  • – chiudete gli occhi, inspira ed espira, e lentamente sincronizza il tuo respiro a quello del partner.
DOUBLE TREE

Questa posizione permette di lavorare sull’equilibrio e coinvolge i seguenti muscoli: addominali, glutei, fianchi, quadricipiti e tendini del ginocchio.

Svolgimento:

  • – mettiti in piedi di fianco al partner, con il bacino che si tocca;
  • – distendi il braccio interno sopra la testa, intrecciandolo con quello dell’altro fino a far toccare i palmi delle mani;
  • – alza contemporaneamente al partner il piede all’esterno, piega il ginocchio e posiziona il piede contro l’altra coscia, più in alto possibile;
  • – porta il braccio esterno attorno il corpo, fino ad incontrare il palmo del compagno/a;
  • – espira e inspira un paio di volte, concentrandoti insieme al partner a mantenere l’equilibrio e ad allineare i vostri corpi.
WARRIOR II

Il warrior II è un esercizio di equilibrio, forza e flessibilità. I muscoli maggiormente coinvolti sono: addominali, glutei, tendini del ginocchio; gastrocnemio e romboidi.

Svolgimento:

  • – posizionati in piedi di fronte al partner, circa a 4-5 passi di distanza;
  • – allunga le braccia sopra la testa e piega il busto in avanti mentre sollevi contemporaneamente una gamba all’indietro. Entrambi fate attenzione a mantenere il bacino dritto rispetto al pavimento: dovreste sollevare le gambe opposte così da rendere più facile il mantenimento dell’equilibrio;
  • – mentre ti pieghi in avanti, afferra i polsi o le mani del partner, fermando il movimento quando i busti saranno paralleli al pavimento.
  • –  inspira ed espira durante lo svolgimento dell’esercizio, sempre restando sincronizzato col partner di allenamento.

POSIZIONI YOGA IN DUE: LIVELLO INTERMEDIO

Passiamo adesso al livello successivo, con posizioni che possono essere effettuate da chi non è nuovo alla disciplina dello yoga. 

BOAT POSE

Per la boat pose l’area muscolare maggiormente coinvolta è la fascia addominale. 

Svolgimento:

  • – tu e il tuo partner sedetevi l’uno di fronte all’altro;
  • – piega le gambe, porta i talloni al suolo e poggia le dita dei piedi contro quelle dell’altro;
  • – estendete le braccia in avanti e afferrate gli avambracci dell’altro appena oltre il polso; 
  • – un lato per volta iniziate ad estendere le gambe in alto. I vostri corpi dovrebbero formare una sorta di “W”; 
  • – respira e resta nella posizione.
DOUBLE DANCER

Questa è una delle posizioni più estetiche dello yoga a livello intermedio e permette di allungare i flessori dell’anca e i quadricipiti. I muscoli coinvolti son addominali, glutei, tendini del ginocchio, quadricipiti. 

Svolgimento:

  • – tu e il tuo partner posizionatevi in piedi l’uno di fronte all’altro, allineando i piedi destri tra di loro;
  • – alzate entrambi il braccio destro sopra la testa facendo poggiare i palmi delle mani tra di loro;
  • – entrambi continuate afferrando la caviglia sinistra con la mano sinistra. Iniziate a piegare il busto  in avanti, alzando al contempo il piede sinistro in alto;
  • – inspirate ed espirate, cercando di mantenere la posa e portare il piede ancora più in alto.

POSIZIONI YOGA IN DUE: LIVELLO AVANZATO

Con queste posizioni yoga avanzate potrai testare la tua forza e quella del tuo partner, oltre che equilibrio e mobilità. Vediamole nello specifico:

FLYING WARRIOR

Questa è una delle posizioni base per lo yoga in coppia. I muscoli coinvolti sono:

Partner 1

  • – addominali;
  • – tendini del ginocchio;
  • – quadricipiti;
  • – gastrocnemio.

Partner 2

  • – addominali;
  • – glutei;
  • – tendini del ginocchio.

Svolgimento:

  • – il partner 1 deve sdraiarsi a terra e alzare le gambe dal pavimento, con le ginocchia piegate;
  • – il partner 2 può posizionare il proprio bacino sui piedi, andando ad afferrare le mani del partner;
  • – il partner 1 estende le braccia e le gambe in alto mentre il partner 2 cerca di mantenere il corpo dritto;
  • – quando entrambi vi sentite stabili, lasciate le mani con il partner 2, che le allunga indietro. 
FOALDED LEAF

Questa posa prevede il coinvolgimento dei seguenti muscoli:
Partner 1

  • Addominali;
  • Tendini del ginocchio;
  • Quadricipiti;
  • Gastrocnemio

Partner 2

  • Addominali;
  • Glutei;
  • Tendini del ginocchio.

Svolgimento:

  • – il partner 1 svolge gli stessi movimenti della posizione flying warrior. Il partner 2 posiziona il bacino sui piedi del partner 2;
  • – tenetevi le mani mentre il partner 1 estende le gambe in alto. Il partner 1 deve far attenzione a restare dritto;
  • – quando entrambi vi sentite stabili, lasciate andare le mani;
  • – da qui il partner 2 piega il busto verso le gambe del partner 1, lasciando rilassati le braccia e il torso. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: