proprietà della quinoa

Proprietà della quinoa: perchè è importante conoscerle

Scoprire le proprietà della quinoa vi stupirà

Perché approfondire le proprietà della quinoa? Perché questo è uno degli alimenti sani più popolari del mondo: non-OGM, senza glutine, ricca di proteine e uno dei pochi alimenti vegetali che contengono tutti e nove gli aminoacidi essenziali. Le principali proprietà della quinoa si devono principalmente agli elementi di cui è composta: ricca di fibre, magnesio, vitamine del gruppo B, ferro, potassio, calcio, fosforo, vitamina E e vari antiossidanti, non può che apportare benefici alla salute di chi la assume, anche perché, solitamente, proviene da agricoltura biologica.
In natura è presente in 3 varianti: bianca, rossa e nera.

In che modo le proprietà della quinoa influiscono positivamente sulla nostra salute?

La quinoa contiene grandi quantità di flavonoidi (nello specifico quercetina e Kaempferol), che, è stato dimostrato, hanno particolari effetti anti-infiammatori, anti-virali, anti-depressivi ed anti-cancro.
È tra i cereali con contenuto di fibre più alto, anche a livello di fibra solubile, che è quella che aiuta la riduzione dei livelli di zucchero nel sangue; abbassa il colesterolo, aumenta la pienezza e aiuta con la perdita di peso. D’altra parte è anche ricca di antiossidanti (sostanze che neutralizzano i radicali liberi e si ritiene aiuti a combattere l’invecchiamento e prevenire molte malattie).
Considerare le proprietà della quinoa come fondamentali per l’alimentazione quotidiana è importante se si pensa che in Italia ci sono 170mila celiaci e sono migliaia di persone che, per svariati motivi, stanno attualmente cercando di ridurre al minimo o evitare il glutine. Una dieta priva di glutine è sana, purché si basi sugli alimenti che sono naturalmente senza glutine piuttosto che alimenti a base di amidi raffinati: utilizzando quinoa invece di tipici ingredienti senza glutine come raffinato la tapioca, patate, mais e farina di riso, si può aumentare notevolmente la sostanza nutriente e il valore antiossidante della dieta. Studi recenti hanno dimostrato che l’uso di quinoa invece che di pane e pasta senza glutine riduce in modo significativo i livelli di zucchero nel sangue, di insulina e di trigliceridi.

Perché inserire la quinoa nella dieta?

Perché la quinoa ha è una proteina “completa”. Una proteina è formata da amminoacidi. Alcuni di essi sono definiti “essenziali” perché non possiamo produrli e, quindi, abbiamo la necessità di ottenerli dall’alimentazione. Se un alimento contiene tutti gli amminoacidi essenziali, è definita proteina completa. Il problema è che molti alimenti vegetali sono carenti di alcuni amminoacidi essenziali come la lisina, ed ecco che la quinoa è un’eccezione. Per questo motivo, è un’ottima fonte di proteine di origine vegetale, quindi eccellente anche per vegetariani e vegani.
La quinoa ha un indice glicemico basso (l’indice glicemico è la misura di quanto rapidamente un alimento fa aumentare i livelli di zucchero nel sangue). Mangiare cibi ad alto indice glicemico stimola la fame e contribuisce all’obesità nonché è fonte di malattie come il diabete di tipo 2 e malattie cardiache. Ecco che ancora una volta la quinoa è indicata per fronteggiare o prevenire problematiche di salute.
Tuttavia, la quinoa ha livelli elevati di carboidrati, quindi non è una buona scelta per chi intende seguire una dieta low-carb.

Come cucinare la quinoa?

Altro elemento pro-quinoa: è facilissima da integrare nella dieta, è gustosa e ben si accoppia con molti alimenti. A seconda del tipo di quinoa, può essere importante sciacquarla con acqua in modo da eliminare le saponine, che si trovano sullo strato esterno e possono avere un sapore amaro. La quinoa solitamente è pronta in massimo 20 minuti. Se cotta bene dovrebbe avere un sapore delicato di nocciola e uno scricchiolio soddisfacente.

Insomma, che aspettate a provarla?