Tisana zenzero e limone

Alimentazione

Tisana zenzero e limone: quando berla, benefici e controindicazioni

01-12-2020

 - By Fitprime team

Lo zenzero e il limone sono due alimenti dalle ottime proprietà per l’organismo.

Quando uniti permettono di creare una bevanda dal sapore intenso e dai mille benefici. In questo articolo vediamo come fare la tisana zenzero e limone, gli effetti positivi che apporta e alcune varianti per personalizzare la ricetta.

Le proprietà

Del limone

Il limone (citrus limon) è un frutto proveniente dall'albero di limone appartenente alla famiglia delle Rutaceae.

Si tratta di un potente alleato della salute, grazie alla sua grande percentuale di vitamina C, un micronutriente essenziale per il corretto funzionamento dell'organismo.

Un consumo adeguato di limone permette di migliorare il funzionamento del fegato e dell’attività intestinale, attraverso anche l'eliminazione degli acidi urici.

La funzione antiossidante del limone consente, inoltre, di aiutare nella prevenzione relativa all’insorgenza di determinate malattie.

In aggiunta, questo frutto possiede proprietà diuretiche, antibatteriche e disintossicanti. A tal proposito, un bicchiere di acqua calda al mattino, mescolata con del succo limone, è da sempre conosciuta come una buona abitudine per purificare l'organismo.

Il limone, così come il suo succo, è ipocalorico e può essere inserito senza problemi in tutti i tipi di diete: 100 grammi del frutto corrispondono a circa 11 calorie.

Dello zenzero

Lo zenzero (zingiber officinale) è una radice appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, usata da tempo per scopi curativi, grazie alla sue proprietà antinfiammatorie. Se consumato nelle giuste quantità, quest'ultimo ha proprietà digestive, antibiotiche ed antiossidanti

Ciò permette di utilizzare lo zenzero per la cura e la prevenzione di diverse condizioni lievi che mettono in bilico la salute dell’organismo. Grazie al suo sapore un po' pungente e alle sue proprietà termogeniche, lo zenzero va ad alzare la temperatura corporea andando ad accelerare il metabolismo.

La tisana allo zenzero permette dunque di facilitare la riduzione della massa grassa e di combattere la ritenzione idrica, migliorando inoltre la digestione e diminuendo il livello di colesterolo cattivo.

Quanto all' apporto calorico, 100 grammi di zenzero corrispondono a circa 80 kcal.

Ricetta

Ecco una ricetta facile e veloce per preparare una tisana a base di questi due nutrienti.

La Ricetta

icona Difficoltà ricetta Difficoltà: Facile

icona Cottura ricetta Cottura: Microonde

icona Preparazione ricetta Preparazione: 15 min.

Ingredienti

  1. .250 ml di acqua, 
  2. .1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato,
  3. .il succo di mezzo limone,
  4. .1 cucchiaino di miele o altro dolcificante a piacere (ingrediente facoltativo)

Procedimento

Inizia il procedimento mettendo l’acqua in microonde o sul fuoco, fino a portarla ad ebollizione. Lava e sbuccia lo zenzero e grattugialo fino ad ottenerne circa un cucchiaino. Quando l’acqua sta bollendo, metti in infusione lo zenzero per circa 10 – 15 minuti coprendo il pentolino. Versa il tè nella tazza utilizzando un colino così da filtrare il tutto. Aggiungi adesso il succo di mezzo limone spremuto.

Se il limone viene aggiunto quando l’acqua è tiepida si riesce a mantenere intatta la vitamina C contenuto nello stesso. 

Lo zenzero fresco può essere eventualmente sostituito con dello zenzero in polvere, che però ne ridurrà il gusto. Se si dovesse optare per questa soluzione, la dose dovrà essere dimezzata rispetto a quella prevista per lo zenzero fresco.

Questa può essere conservata in frigo per circa 5 giorni e va agitata sempre prima di consumarla.

Esistono diverse varianti per modificare a proprio piacimento il gusto della tisana a base di limone e zenzero.

Se si vuole dolcificare la tisana si può optare per l’utilizzo del miele oppure della stevia, così da mantenere un ridotto apporto calorico.

Per dare alla tisana un gusto più deciso suggeriamo di:

  1. .aggiungere della curcuma: questa può essere già pronta in polvere o, se si ha a disposizione la pianta, potrebbe essere grattugiata fresca. Va unita allo zenzero;
  2. .aggiungere della cannella: al contrario, se si vuole conferire maggiore dolcezza, lascia la tisana in infusione con una stecca di cannella. Questa azione migliora anche l'effetto drenante della tisana;
  3. .aggiungere dell'anice stellato: lascia in infusione la tisana con una stella di anice, per conferire alla tisana un retrogusto più particolare, oltre che una maggiore proprietà depurativa;
  4. .aggiungere dell'aceto di vino: conferisce un sapore ancora più forte ed aumenta la proprietà termogenica della tisana.
Tisana zenzero e limone: quando berla, benefici e controindicazioni

Ma quali sono i momenti della giornata migliori per bere questo infuso? È consigliato bere una tazza di tisana al giorno, preferibilmente al mattino e stomaco vuoto.

Se si decide di consumarne due tazze, sarà opportuno berne una al mattino e una alla sera, circa 30 minuti prima dei pasti. Se bevuta dopo un pasto, quest'ultima aiuta a favorire la digestione

Tuttavia è sempre consigliato consumare moderatamente questi due ingredienti ed includerli in una dieta sana ed equilibrata.

Benefici

Lo zenzero e il limone rappresentano un mix vincente che favorisce il corretto funzionamento dell'organismo.

Vediamone alcuni.

AIUTARE AD ATTENUARE LA SENSAZIONE DI NAUSEA E A RIDURRE DOLORI

Nausea e vomito sono dei sintomi molto comuni e frequenti. In questi casi, la tisana con zenzero e limone è un buon rimedio a cui affidarsi per la riduzione di tali sintomi, conferendo un sollievo immediato.

Sembrerebbe che lo zenzero sia infatti uno dei più efficaci agenti per la riduzione di problemi gastrointestinali come nausea, vomito, indigestione, diarrea e dolore addominale. 

Grazie all’effetto antinfiammatorio che caratterizza sia lo zenzero che il limone, questa tisana permette di ridurre diversi tipi di dolore, sia che questo sia legato a emicrania, crampi da mestruazioni o, in altri casi particolari, ad un periodo di ricovero post-chirurgia. 

AIUTARE A MIGLIORARE IL SISTEMA IMMUNITARIO E LE FUNZIONI COGNITIVE

Abbiamo già parlato di come il limone sia un alimento ricco di vitamina C: l'abbondanza di questo nutriente permette infatti di migliorare l'efficienza del sistema immunitario.

Per cui, consumare regolarmente una tisana a base di zenzero e limone, aiuta a ridurre le possibilità di ammalarsi, grazie anche alle numerose capacità antibatteriche, le quali permettono di diminuire la durata di alcune infezioni come raffreddore, tosse ed influenza. 

Inoltre, uno studio ha dimostrato come lo zenzero sia in grado di migliorare la memoria, agendo positivamente anche sulle funzioni cognitive e sulla capacità di concentrazione.

CONTROLLARE IL PESO

La tisana di zenzero e limone ha proprietà dimagranti grazie anche alla già citata capacità termogenica dello zenzero.

In particolare, lo zenzero permette di ridurre la fame, mentre il limone è conosciuto per la sua capacità di purificare l'organismo e di aumentare la resistenza all’insulina.

Dunque, insieme, zenzero e limone creano una potente combinazione che permette di accelerare il metabolismo e di bruciare più calorie, favorendo un maggiore controllo del peso.

Conosciamo adesso i benefici che questa tisana reca al nostro corpo, ma vediamo ora quando un suo consumo eccessivo può essere controproducente.

Controindicazioni

Anche se un consumo moderato di zenzero e limone non comporta solitamente alcuna complicazione importante, è necessario tener conto di possibili controindicazioni derivanti dal consumo non controllato di questi nutrienti. 

Un potenziale effetto negativo di questa tisana dovuto principalmente dallo zenzero, corrisponde ad una irritazione dello stomaco e dell'intestino. Inoltre, nonostante ciò non sia molto comune, alcune persone potrebbero essere allergiche ad uno di questi due nutrienti.

In tal caso si potrebbe fare esperienza di discomfort allo stomaco o di irritazione della pelle. 

Lo zenzero potrebbe, inoltre, far sì che vi sia una interferenza con l’assunzione di determinati farmaci, come gli anticoagulanti, oppure potrebbe infierire negativamente in caso di alcune patologie.

In assenza di specifici studi relativi agli effetti dello zenzero e del limone in gravidanza o durante l'allattamento, è consigliato non eccedere nelle dosi e richiedere un parere al proprio medico. 

Potrebbero interessarti anche: