Benefici del Wellbeing Aziendale per Dipendenti e Imprese

welfare

wellbeing

Benefici del Wellbeing Aziendale per Dipendenti e Imprese

di Chiara Buongiorno  - 

03/01/2024

' di lettura

Nel mondo aziendale moderno, i benefici del Wellbeing aziendale diventano sempre più evidenti. Le imprese stanno riconoscendo l’importanza di investire nei propri dipendenti, intesi prima di tutto in quanto persone. Infatti il benessere aziendale, un approccio olistico che pone l'accento sul sostegno fisico, mentale ed emotivo dei dipendenti, si sta rivelando la strategia vincente per migliorare la produttività, la retention dei talenti e l'immagine aziendale.

Ma cosa significa veramente il termine Wellbeing e quali sono i suoi vantaggi? Come le imprese possono implementare con successo strategie di benessere per i loro dipendenti? In questo articolo ti forniamo la risposta proprio a tutti questi interrogativi. 

1
Wellbeing: cosa si intende

Cosa si intende quando si parla di Wellbeing? Ci si riferisce a un senso di soddisfazione generale, che investe diversi ambiti della vita di una persona, nel nostro caso specifico, di un dipendente. Infatti è un concetto multidimensionale che tiene conto della salute fisica e mentale, delle relazioni sociali, della felicità, della realizzazione personale e lavorativa di un individuo.

Un elevato livello di benessere complessivo si può raggiungere quando i vari aspetti legati alla vita di un individuo sono tra di loro in perfetto equilibrio. 

Esistono una serie di iniziative che un’impresa può mettere in atto per occuparsi del Wellbeing dei propri dipendenti: 

  1. .Offrire un sostegno per la salute fisica: riguarda la buona salute del corpo, compreso il mantenimento di un peso corporeo sano, una dieta equilibrata, l’esercizio fisico regolare e il riposo sufficiente
  2. .Offrire un sostegno per la salute mentale e emotiva: riguarda la gestione dello stress, la resilienza emotiva, la consapevolezza di sé, la capacità di affrontare le sfide e la ricerca di un equilibrio tra mente e cuore 
  3. .Offrire la possibilità di crescere dal punto di vista professionale e personale: riguarda lo sviluppo delle abilità e dei talenti dei dipendenti e il loro senso di realizzazione nella vita. Infatti conoscere il proprio scopo e avere la sensazione di poter contribuire a qualcosa di più grande sono elementi essenziali per il Wellbeing
  4. .Offrire un ambiente di lavoro sereno e piacevole: riguarda soprattutto la possibilità di instaurare relazioni sociali positive e appaganti. Ciò include una comunicazione efficace all’interno dell’organizzazione e la presenza di empatia tra colleghi. Inoltre può riguardare anche l’accesso all’aria pulita, all’acqua potabile, a spazi verdi e a un ambiente di lavoro sicuro
  5. .Offrire un benessere finanziario: garantire ai dipendenti una sicurezza economica evita che possano vivere ulteriori forme di stress

Secondo l’Organizzazione mondiale del lavoro (ILO), adattare politiche di Wellbeing aziendale contribuisce a migliorare la produttività dei dipendenti di un’impresa. Infatti la qualità di vita di un lavoratore influisce in modo diretto sulla motivazione che esso impiega nello svolgimento delle proprie attività professionali. Ricordiamo che il luogo di lavoro rappresenta lo spazio nel quale una persona trascorre la maggior parte della giornata. Un ambiente sano e ben organizzato garantisce minore stress, oltre che una riduzione delle probabilità di infortunio. 

benefici wellbeing
2
I benefici del Wellbeing 

Una cultura d’impresa incentrata sul concetto di Wellbeing aziendale comporta tutta una serie di vantaggi, sia per l’azienda che per i suoi dipendenti. Infatti scegliere di prendersi cura del benessere delle persone significa garantire loro un contributo migliorativo. Ma entriamo più nel dettaglio. 

Non bisogna dimenticare che i lavoratori sono innanzitutto delle persone, e che in quanto tali, sono caratterizzati ognuno da esigenze, aspettative e desideri diversi. Un collaboratore, che si sente gratificato come individuo, sviluppa un rapporto di stima e fiducia nei confronti del proprio datore di lavoro. Un maggiore coinvolgimento delle persone implica una crescita del livello di produttività: dipendenti felici e soddisfatti tendono a essere più produttivi. Un ambiente di lavoro che promuove il benessere può aumentare la motivazione, la concentrazione e la creatività dei dipendenti. 

Adottare strategia di Wellbeing permette al dipendenti di prendersi cura del proprio corpo e della propria mente. Tutto ciò le aiuta a sentirsi meglio e aumentare il rendimento sul lavoro. Di conseguenza migliorano anche la concentrazione e l’umore, favorendo la creazione di un ambiente sano e positivo. Questo incoraggia la comunicazione aperta e la collaborazione tra i dipendenti, migliorando così le relazioni interpersonali all'interno dell'impresa.

8 storie che raccontano come investire con successo nel benessere aziendale. SCARICA I CASE STUDY

La condivisione con gli altri collaboratori permette di sviluppare lo spirito di squadra e rafforzare l’identità aziendale. Dunque promuovere il benessere può contribuire a creare una cultura aziendale più inclusiva, solidale e aperta.

L’attenzione al Wellbeing dei propri dipendenti contribuisce a ridurre il numero di giorni di assenza per malattia o stress. Infatti persone più sane e meno stressate sono meno inclini a prendere congedi per motivi di salute. Dunque investire nel benessere dei dipendenti porta a una riduzione dei costi sanitari aziendali a lungo termine. 

Tra i benefici di una buona strategia di Wellbeing non manca il miglioramento della reputazione aziendale. L’attenzione dichiarata verso il benessere della propria popolazione aziendale influenza positivamente la percezione dei clienti, dei fornitori e degli investitori. Ma non solo: si sviluppa una maggiore fidelizzazione dei migliori talenti. Infatti i dipendenti sono più propensi a rimanere in un'azienda che offre un ambiente di lavoro positivo e supporto per il loro benessere.

Dunque, come si evince, promuovere il Wellbeing in azienda è un investimento valido, che non può che tradursi in benefici tangibili per la stessa impresa. 

3
Le imprese e le strategie vincenti

Se stai pensando di implementare un piano di Wellbeing all’interno della tua organizzazione, ecco per te una serie di spunti per una strategia vincente. 

Per prima cosa devi creare una cultura aziendale incentrata sul concetto di Wellbeing. Questa deve basarsi sulla promozione di uno stile di vita sano dal punto di vista fisico, psichico ed emotivo. Non a caso le strategie di Wellbeing sono finalizzate a prendersi cura del benessere dei dipendenti di un'organizzazione, inteso in senso olistico.  Per concretizzare tali concetti puoi, ad esempio, garantire l'equilibrio tra lavoro e vita privata. Ma anche offrire incentivi per l'adesione a palestre, programmi di fitness aziendali, alimentazione sana e opportunità di pausa attiva durante la giornata lavorativa.

imprese

Inoltre puoi offrire programmi di assistenza che includono servizi di consulenza, consulenza legale e assistenza per il benessere mentale. In questo modo riesci ad aiutare in modo concreto chi sta affrontando sfide personali, e di conseguenza gli permetti di essere più produttivo sul luogo di lavoro. Infatti offrire programmi di mindfulness e consulenza psicologica aiuta i dipendenti a gestire lo stress e a migliorare la loro salute mentale.

Per garantire il Work-life balance, elemento ormai imprescindibile per i nuovi talenti, puoi consentire loro di avere orari di lavoro flessibili, come il lavoro da remoto o orari di lavoro compressi. Investi poi nella loro formazione e nel loro sviluppo professionale. In questo modo si ha la possibilità di crescere e sentirsi valorizzati. Puoi farlo attraverso corsi di formazione, opportunità di mentorship e programmi di crescita interna.

Per una strategia di Wellbeing vincente, è fondamentale creare un ambiente in cui le persone si sentano liberi di comunicare apertamente le loro preoccupazioni, idee e feedback. A tal proposito, puoi organizzare sessioni di ascolto, sondaggi anonimi e incontri regolari. Ricorda anche di riconoscere e premiare i dipendenti per il loro duro lavoro e il loro contributo all'azienda. Puoi farlo attraverso bonus, riconoscimenti formali, elogi pubblici o opportunità di sviluppo di carriera. Non può mancare poi la promozione della diversità, l'equità e l'inclusione. Implementa politiche di assunzione e promozione basate sul merito. 

Essenziale per il benessere dei tuoi colleghi è assicurarsi che esse non siano costantemente sovraccaricate di lavoro. La gestione del carico di lavoro dovrebbe essere equa e adeguata alle capacità di ognuno. 

Implementando queste strategie di Wellbeing, pensate proprio per le imprese, hai l’opportunità di creare un ambiente di lavoro più sano, positivo e produttivo. 

WELLBEING IN AZIENDA

Leggi come 8 aziende hanno investito con successo nel benessere dei dipendenti

autore

Chiara Buongiorno