Come il Corporate Fitness migliora la produttività e riduce lo stress da lavoro

Come il Corporate Fitness migliora la produttività e riduce lo stress da lavoro

Avere dipendenti più felici e motivati permette di aumentare la produttività sul lavoro e di ridurre i costi dati da assenteismo, presenteismo e turnover. Oggi, sono sempre più le realtà aziendali italiane che investono in programmi di Welfare volti a ridurre lo stress e a migliorare il benessere psicofisico dei propri collaboratori. Tra le iniziative più diffuse rientrano quelle legate al Corporate Fitness, ossia tutti quei programmi in cui si prevede lo svolgimento di uno o più sport in azienda oppure grazie all’azienda per cui si lavora.

Come e perché le aziende ricorrono al Corporate Fitness per ridurre lo stress da lavoro

L’attenzione delle aziende verso il benessere ed il miglioramento delle condizioni di lavoro dei propri dipendenti è un trend in continua crescita. Secondo quanto riportato da Il Sole 24 ore, sono le grandi aziende – con una percentuale pari al 77,5% – ad investire maggiormente nel Welfare, seguite da medie e piccole imprese, con una percentuale pari al 62,5%.

I dipendenti sopraffatti dallo stress da lavoro o da altri problemi legati ad uno stile di vita non salutare, comportano costi elevatissimi per le aziende. Infatti, quando le condizioni di lavoro non sono ottimali, i tassi di assenteismo, presenteismo e turnover sono molto alti. Questo va a discapito della qualità del lavoro ed ostacola il raggiungimento degli obiettivi prefissati. A tal proposito, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha riconosciuto ufficialmente lo “stress da lavoro o da disoccupazione” come un disturbo. La sindrome implica spossatezza, mancanza di energia e creatività, malattie, calo della performance professionale, isolamento dal lavoro e sensazioni di negatività.

corporate fitness

Le imprese – anche per questioni di responsabilità sociale – si impegnano a promuovere molteplici iniziative legate alla salute e al benessere come il Corporate Fitness. Con quest’ultimo le aziende allestiscono un’area fitness negli uffici o stipulano apposite convenzioni con servizi/strutture esterne, permettendo ai propri dipendenti di accedervi gratuitamente o tramite tariffe agevolate.

Dunque, l’implementazione di piani Welfare in ottica Wellbeing è finalizzata ad accrescere il benessere organizzativo generale. L’obiettivo primario è quello di sfruttare al meglio le capacità dei dipendenti, incidendo sul loro livello di energia, positività, creatività e motivazione. Così facendo si hanno risultati soddisfacenti sia in termini di produttività che in termini di operatività. Altro vantaggio è rappresentato anche da una migliore capacità di gestione dei cambiamenti organizzativi.

Il mercato del Corporate Wellness

Il benessere generale ha una fetta di mercato che genera circa il 5,3% del Pil mondiale (dati da Il Sole 24 ore). Con riferimento al Corporate Wellness, questo è un settore che sta diventando sempre più popolare anche in Italia. Da solo vale circa 47,5 miliardi di dollari. Questo dato però risulta minore rispetto al reale valore che potrebbe generare in termini di un aumento della produttività e risparmio dei costi. Secondo alcune stime, la perdita di produttività derivante da malattie e mancanza di motivazione sul lavoro è compresa tra il 10 e il 15% del valore dell’economia mondiale.

In Italia il 12% delle aziende ha adottato programmi di Corporate Wellness generando 1,6 miliardi di ricavi e coinvolgendo circa 9,3 milioni di lavoratori. Con la Legge di Stabilità del 2016, sono state introdotte delle agevolazioni fiscali per le imprese che adottano programmi welfare per i dipendenti. Dunque, tali misure contribuiranno ulteriormente alla crescita del numero di aziende che aderiscono a questo tipo di iniziative.

Le migliori attività sportive da inserire in un programma di Corporate Fitness

Lo stress, in quantità eccessive, è fonte di ansia, malessere e forti preoccupazioni. Secondo numerosi studi sull’argomento, l’esercizio fisico ha il merito di essere uno dei modi più efficaci per combatterlo. Praticando regolarmente uno o più sport si riduce la produzione di alcuni ormoni come il cortisolo (dichiarato ormone dello stress per eccellenza). Mentre i livelli di cortisolo si abbassano, si aumenta la produzione delle endorfine (note come l’ormone della “felicità”).

Quella del Corporate Fitness è solo una delle iniziative presenti nei piani di Welfare. Altre iniziative fanno riferimento a ristorazione, assistenza sanitaria, previdenza integrativa, nutrizione, all’area scolastica e dell’istruzione.

corporate fitness

Sono tante le attività sportive che migliorano il benessere psicofisico. Ecco un breve elenco.

  • Le attività di meditazione e di rilassamento come lo yoga, il pilates, lo stretching e la ginnastica dolce sono ottime per sciogliere la tensione muscolare, controllare la respirazione e svagare la mente. Grazie a queste, i dipendenti possono imparare anche ad  assumere una postura migliore in ufficio, con vantaggi sulla riduzione delle contrazioni muscolari da stress.
  • Le attività aerobiche come la corsa o il ciclismo migliorano il sistema cardiovascolare, rafforzano i muscoli e le articolazioni e permettono di distrarsi.
  • Tra le altre attività sportive che possono essere utili per scaricare la tensione vi è la boxe, il nuoto, l’arrampicata e la danza.
Aumenta il benessere e la produttività dei tuoi dipendenti con i servizi di Corporate Wellness di FitPRIME. Potrai soddisfare le diverse esigenze con un piano sportivo valido in tutta Italia. Premi qui per avere maggiori informazioni.