Qual è la differenza tra running e jogging?

ragazzo pratica jogging

Qual è la differenza tra running e jogging?

Conosci la differenza tra running e jogging? Spesso considerati come sinonimi, i due tipi di corsa presentano in realtà delle piccole differenze. Ecco quali sono e perché entrambi gli stili costituiscono allo stesso modo delle valide alternative per mantenersi in forma.

DIFFERENZA TRA RUNNING E JOGGING

Nell’immaginario comune, running e jogging sono erroneamente percepiti come lo stesso tipo di sport. Sebbene le due attività siano basate sulla corsa, ci sono degli aspetti che le rendono differenti. Vediamo quali sono.

differenza tra running e jogging

JOGGING SIGNIFICATO E COS’É

Il jogging – conosciuto in Italia anche come footing – è una tipologia di corsa leggera o a passo lento che non prevede alcun tipo di sfida o di confronto né con sé stessi né con altri. La parola jogging – dal verbo inglese “to jog” – significa “avanzare a scatti“.

Chi pratica questa attività aerobica lo fa semplicemente per tenersi in forma e non cerca di superare costantemente i propri limiti, né è interessato a prepararsi per alcuna maratona.

É un’attività libera dallo stress agonistico con il semplice obiettivo di migliorare il proprio benessere psicofisico. Per questo il jogger si allena senza l’ausilio di strumenti di misurazione oppure se ne serve per pura curiosità.

COME FARE JOGGING NEL MODO GIUSTO
  • Prima di iniziare a fare jogging, è buona regola riscaldare la muscolatura per prevenire qualsiasi tipo di infortunio.
  • Per fare jogging in piena sicurezza assumi una posizione corretta durante tutta la durata dell’allenamento mantenendo il busto allineato ai piedi, le spalle lontano dalle orecchie e le ginocchia leggermente flesse. Il passo deve essere lento e costante. Il peso deve essere ripartito in modo equilibrato ed è importante che il piede non atterri con la punta. Questo accorgimento eviterà che i tendini subiscano troppe sollecitazioni.
  • Nel jogging la velocità km/h è lenta ed è solitamente inferiore ai 10 km all’ora. Quest’ultima consente di mantenere la frequenza cardiaca ad una percentuale stabilizzata tra il 65% ed il 75% della propria FC MAX.
  • Per fare jogging correttamente è opportuno trovare il proprio ritmo senza voler strafare. Inizia gradualmente allenandoti a passo lento e costante per almeno 10 minuti ma non affaticarti troppo. Con pratica e regolarità fortificherai il tuo fisico riuscendo a percorrere distanze sempre maggiori per più tempo.
  • Il tipo di terreno ideale su cui praticare il jogging è quello sterrato poiché consente di evitare contraccolpi che potrebbero provocare dei piccoli traumi alle articolazioni degli arti inferiori e alla schiena. Tuttavia, moltissime persone si allenano con questo sport anche in zone asfaltate. In questi casi si consiglia di procurarsi ancor di più di scarpe ad hoc per il jogging che siano munite di ammortizzatori per assorbire gran parte degli urti. Praticare il jogging in parchi è raccomandato non solo per il tipo di terreno, ma anche per la quantità di smog più bassa presente nell’aria.
  • Il jogging va praticato lontano dai pasti.
  • Al termine della sessione di jogging non dimenticare di defaticare la muscolatura con degli appositi esercizi di allungamento e stretching.

differenza tra running e jogging

RUNNING SIGNIFICATO E COS’É

Il running è invece la vera a propria corsa che possiamo definire molto più dinamica e veloce rispetto al comune jogging. Mentre nel secondo non c’è bisogno di seguire regole particolari, il running è praticato a livello agonistico.

Per questo motivo impone il raggiungimento di obiettivi ben precisi misurati con l’ausilio di appositi strumenti adatti allo scopo (fitness tracker, cardiofrequenzimetro), necessari per monitorare più parametri quali velocità, tempo di percorrenza e numero di km percorsi.

Il running – dal verbo inglese “to run” – significa “correre“. Il runner deve superare sfide continue e lavorare costantemente sulle proprie prestazioni fisiche impostando – lo ripetiamo – obiettivi specifici come migliorare i tempi sui 10.000 metri oppure correre una maratona.

COME FARE RUNNING NEL MODO GIUSTO
  • Anche per il running una delle regole d’oro è quella di iniziare prima dal riscaldamento. Una serie di esercizi utili allo scopo può essere il salto della corda, gli affondi e gli squat.
  • Per praticare correttamente il running presta particolare attenzione alle scarpe che utilizzi. Esistono 3 tipologie di scarpe per il running, differenziate in base al tipo di falcata del runner. Quest’ultima può essere neutrale per la quale è necessaria una scarpa con ammortizzazione normale e stabile; da supinazione per la quale è necessaria una scarpa con ammortizzazione minima o normale; da iperpronazione per la quale è necessaria una scarpa stabile che permetta di controllare al meglio il movimento effettuato da piede e caviglia.
  • Nel running assumere una postura corretta è fondamentale tanto quanto nel jogging. Dunque: schiena diritta, spalle rilassate e ginocchia leggermente flesse durante il movimento.
  • Il running è caratterizzato da molte sfide ma questo non vuol dire che si devono fissare obiettivi difficili da raggiungere. Non puoi sparare di riuscire a correre per un’ora già dalla prima volta che ti alleni. Fissa degli obiettivi che siano alla tua portata e ricorda che il ritmo della corsa deve essere aumentato gradualmente. Prestazioni elevate arrivano pian piano ed è importante non lasciarsi demotivare dagli insuccessi.
  • Al termine di ogni corsa fai almeno 5 minuti di stretching per rilassare e distendere la muscolatura.

DIFFERENZA TRA RUNNING E JOGGING: QUALE DEI DUE SCEGLIERE?

Abbiamo già largamente spiegato che la differenza tra running e jogging  è da ricercare nelle finalità della corsa e nel modo in cui questa viene praticata. Per questo la scelta dipende dagli obiettivi che si vogliono raggiungere, dalla propria predisposizione a mettersi in gioco, dal proprio livello di allenamento e dal tempo settimanale che si può dedicare a questa attività sportiva.

Un consiglio: sia per il jogging che per il running, il corpo espelle minerali importanti con il sudore. Per questo ti suggeriamo di reintegrare quei minerali anche grazie a degli integratori utili per favorire la rigenerazione dei muscoli. Altro punto importante per entrambi gli sport è prestare la gusta attenzione alla respirazione. Fai sempre dei respiri profondi durante la corsa, inspirando col naso per 3 secondi circa ed espirando con la bocca per 4-5 secondi.

differenza tra running e jogging

RUNNING E JOGGING, BENEFICI DELLE ATTIVITÀ

Sia il running che il jogging sono degli sport che fanno molto bene alla salute. Vediamo alcuni dei benefici delle attività.

  1. RAFFORZA IL SISTEMA CARDIOVASCOLARE E QUELLO RESPIRATORIO

    La corsa è uno degli sport più indicati per il rafforzamento del sistema cardiovascolare. Una pratica regolare allena il cuore che diventa più forte ed è in grado di ridurre i bpm e quindi gli sforzi per pompare il sangue anche quando si è a riposo. Un cuore più forte riesce a migliorare la circolazione sanguigna e ci consente di tenere sotto controllo anche la pressione.

    Un altro beneficio della corsa è quello dato dall’abbassamento del colesterolo cattivo (LDL). Numerosi studi hanno dimostrato come una corsa intensa e moderata abbia un’incidenza favorevole anche sui livelli di colesterolo buoni (HDL), il quale riduce di conseguenza il rischio di attacchi cardiaci, infarti o disturbi alle coronarie. Ancora la corsa ci permette di rafforzare l’apparato respiratorio, aumentando la capacità massima di apporto dell’ossigeno.

  2. FACILITA LA PERDITA DI PESO 

    Essendo un’attività di tipo aerobico, questo sport viene spesso utilizzato anche a scopo dimagrante. Correre ci permette di bruciare molte calorie e di accelerare il metabolismo grazie al miglioramento delle condizioni generali di salute. Un organismo più efficiente – infatti – non solo è più attivo e funziona meglio ma ci fa bruciare molte più calorie anche dopo l’allenamento.

  3. RIDUCE I LIVELLI DI STRESS 

    La corsa è un potente antidepressivo naturale che stimola la produzione delle endorfine e della serotonina, gli ormoni del buonumore. Soprattutto se praticata all’aperto, questa permette di svagare la mente e di accantonare le emozioni negative.

    In più correre ci fa rafforzare tutta la muscolatura – soprattutto quella degli arti inferiori – il tutto a vantaggio anche della nostra autostima. Ancora lo svago indotto dalla corsa (soprattutto se prendiamo in considerazione il jogging e non il running) migliora la qualità del sonno notturno permettendoci di riposare meglio e di trarre altri benefici.

  4. ABBASSA I LIVELLI DI ZUCCHERO PRESENTI NEL SANGUE 

    Running e jogging prevedono un alto consumo di energia per sostenere lo sforzo fisico. L’energia da bruciare viene ricavata dal glucosio e per questo motivo tale sport permette di tenere sotto controllo i livelli di zucchero presenti nel sangue.

Nell’articolo abbiamo visto qual è la differenza tra running e jogging e come entrambi siano salutari per il nostro organismo. La corsa però non è l’unica attività che puoi praticare per star bene. Con Fitprime hai la possibilità di provare migliaia di attività sportive diverse in tutta Italia, scegliendo in autonomia quanto spendere ogni mese. Liberati dalla monotonia ed entra anche tu nel fit-flowing con Fitprime!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: