Digitalizzazione Aziendale: Potenzia il Tuo Business con la Tecnologia

welfare

Risorse Umane

Digitalizzazione Aziendale: Potenzia il Tuo Business con la Tecnologia

di Chiara Buongiorno  - 

22/11/2023

' di lettura

Per rimanere competitivi e al passo con i tempi, le imprese devono adattarsi alle nuove sfide e alle opportunità che la digitalizzazione offre.

Vediamo nel dettaglio cosa si intenda per digitalizzazione aziendale e in che modo l’implementazione di nuove tecnologie possa aiutarti a raggiungere il successo. 

1
La digitalizzazione aziendale

Oggi per le imprese la digitalizzazione aziendale è diventata una vera e propria necessità. Infatti se un’organizzazione vuole essere competitiva sul mercato e attrarre i migliori talenti, non può rinunciare all’adozione di tecnologie digitali e di strumenti informatici. Questi permettono di migliorare le operazioni, i processi e i servizi offerti dall’impresa. 

La digitalizzazione aziendale può coinvolgere diverse aree e attività. Per citarne alcune: la gestione delle risorse umane, la produzione, la distribuzione, il marketing e le vendite. 

Le aziende che investono nella propria digitalizzazione traggono dei veri e propri vantaggi. Vediamoli insieme: 

  1. .Migliorano il benessere dei lavoratori
  2. .Riducono i costi aziendali 
  3. .Aumentano il valore del brand agli occhi dei migliori talenti ancora sul mercato
  4. .Automatizzano i processi ripetitivi 
  5. .Riducono il tempo di svolgimento delle operazioni

Si può parlare di digital transformation, ovvero l’acquisizione di nuove competenze digitali e il loro utilizzo operativo e strategico, mediante nuovi strumenti tecnologici. La digitalizzazione aziendale è un processo che comporta, all’interno di un’organizzazione, anche un cambiamento culturale, organizzativo e operativo. Tale percorso deve avvenire in modo graduale: le imprese non possono pensare di introdurre al loro interno sistemi digitali e informatici da un giorno all’altro. 

Tecnologia in azienda

Il processo di digitalizzazione aziendale può variare a seconda delle esigenze specifiche di ogni singola azienda, ma comprende una serie di passaggi chiave. Eccoli riportati di seguito: 

  1. .Valutazione iniziale: bisogna definire quali sono gli obiettivi aziendali che si vogliono raggiungere
  2. .Coinvolgimento del top management: è necessario coinvolgere la dirigenza, per garantire che il processo di digitalizzazione sia una priorità strategica per l’azienda
  3. .Assemblaggio del team: utile si rivela assegnare specifiche responsabilità a membri interni all’organizzazione in grado di gestire la digitalizzazione
  4. .Analisi dei processi aziendali: valutare i processi aziendali già consolidati permette di comprendere su quali aree possano essere digitalizzate
  5. .Scegliere le tecnologie appropriate: per raggiungere gli obiettivi di digitalizzazione prefissati ci potrebbe essere bisogno dell’implementazione di software, hardware, soluzioni basate su cloud
  6. .Stabilire un budget: vanno inclusi sia i costi iniziali, sia quelli operativi a lungo termine
  7. .Implementazione graduale: è utile testare in modo graduale le tecnologie e i processi implementati, senza nel mentre interrompere le operazioni quotidiane 
  8. .Formazione e sviluppo dei dipendenti: i dipendenti dell’organizzazione devono essere formati, al fine di far acquisire loro le giuste competenze per utilizzare le nuove tecnologie e i nuovi processi in modo efficace
  9. .Misurare il processo: è fondamentale implementare anche sistemi di monitoraggio che permettano di valutare il successo dei processi di digitalizzazione aziendale
  10. .Coinvolgere i clienti e i partner: permette di migliorare le relazioni con loro e l’efficienza dei processi

Ricordiamo che la digitalizzazione aziendale rappresenta un processo continuo e pertanto, richiede una costante pianificazione e adattabilità. Solo in questo modo le aziende possono avere davvero successo. 

2
La tecnologia in azienda 

Per un’impresa la tecnologia in azienda svolge un ruolo cruciale. Infatti il concetto di tecnologia, inteso come strategia aziendale, può diventare una componente centrale di tutti i livelli del suo business plan. 

Possiamo suddividere la tecnologia in azienda in tre diverse tipologie: 

  1. .Protezione: consente di sviluppare strategie di sicurezza per i dipendenti a tutti i livelli e in tutti i reparti
  2. .Miglioramento: consente di pianificare implementazioni in grado di migliorare l’esperienza dei clienti e dei dipendenti
  3. .Innovazione: permette di monitorare l’efficacia dei sistemi tecnologici già in uso all’interno dell’azienda e valutare l’implementazione di nuove soluzioni

Per le imprese la tecnologia in azienda comporta una serie di agevolazioni. Infatti consente una maggiore produttività e competitività, oltre che una notevole  riduzione dei costi. Inoltre la tecnologia permette di raccogliere, archiviare e analizzare grandi quantità di dati aziendali, ma non solo. L’automatizzazione robotizzata dei processi (RPA) consente di automatizzare attività ripetitive e regolari, riducendo gli errori umani e liberando il personale per compiti di maggior valore. In aggiunta permette di promuovere la mobilità in azienda: le risorse tecnologiche permettono ai dipendenti di svolgere le proprie attività lavorative in qualsiasi luogo. Di conseguenza esistono strumenti e piattaforme in grado di migliorare la comunicazione e garantire una relazione tra colleghi situati in sedi diverse. 

Innovazione aziendale

8 storie che raccontano come investire con successo nel benessere aziendale. SCARICA I CASE STUDY

In azienda la tecnologia può essere sfruttata anche per migliorare l’immagine e il posizionamento dell’impresa, grazie all’esistenza di diversi social network. Mentre i sistemi CRM (Customer Relationship Management) aiutano a gestire le relazioni con i clienti.

La tecnologia in azienda può essere utile nella gestione delle risorse umane. Tali sistemi (HRMS) semplificano la gestione dei dipendenti, ad esempio per la gestione delle presenze, la valutazione delle prestazioni e la formazione delle persone. 

Le aziende possono anche utilizzare piattaforme e-commerce per vendere prodotti o servizi online. Ciò permette loro di raggiungere un pubblico più ampio e aumentare le proprie opportunità di vendita.

3
L’innovazione aziendale 

Per innovazione aziendale si intende la capacità che ha un’impresa di introdurre nuove idee, prodotti, servizi, processi o modelli di business. Tale processo deve essere volto a dei miglioramenti significativi, oltre che a un vero e proprio vantaggio competitivo. 

Tra le forme più visibili di innovazione aziendale vi è quella di prodotto, ma non è l’unica esistente. Infatti possiamo menzionare l’innovazione di processo, che può costituire una vera e propria forma di vantaggio per un’impresa. Ma anche l’innovazione di marketing, che riguarda l’ingresso in nuovi mercati o l’apertura verso nuovi settori merceologici, e l’innovazione organizzativa. Quest’ultima abbraccia alcuni cambiamenti riguardanti la struttura aziendale, al fine di migliorare la sua gestione. 

L’innovazione aziendale è la chiave per la crescita sostenibile e il vantaggio competitivo di lungo termine. 

Vediamo insieme quali sono i passaggi fondamentali per mettere in atto, all’interno della tua organizzazione, un processo di innovazione: 

  1. .Generazione di idee: è fondamentale raccogliere le idee dei  dipendenti e  dei clienti. Si potrebbe anche svolgere un’analisi di mercato
  2. .Valutazione delle idee: deve avvenire in base a criteri di fattibilità, di rilevanza per il business e di potenzialità sul mercato
  3. .Sviluppo e implementazione: le idee più promettenti possono essere sviluppate in progetti concreti, per essere implementare solo successivamente all’interno dell’organizzazione
  4. .Test e misurazione: per valutare l’efficacia delle innovazioni implementate, queste ultime devono essere monitorate. In tal modo è possibile apportare miglioramenti, là dove risultano necessari
  5. .Diffusione e adozione: le innovazioni di successo vanno diffuse in tutta l’azienda. Mentre i nuovi servizi e i nuovi prodotti vanno diffusi direttamente sul mercato

L’innovazione aziendale è una componente chiave per tutte le imprese di successo. 

Trasformazione digitale
4
La trasformazione digitale

Per trasformazione digitale, o Digital Transformation, si intende un processo di evoluzione dei modelli aziendali che avviene mediante l’introduzione e l’implementazione di strumenti digitali. Tale processo comporta un cambiamento radicale nella cultura dell’impresa e mira a migliorare o sostituire gli approcci già esistenti. Dunque la trasformazione digitale implica un ridisegno dei processi e la loro automatizzazione. Un esempio di Digital Transformation all’interno di un’organizzazione è l’introduzione dello Smart working. 

Se un’impresa vuole avere successo e realizzare a pieno i benefici della trasformazione digitale, deve essere in grado di cambiare la propria mentalità, strategia e cultura. Un’organizzazione diventa davvero digitale nel momento in cui non solo implementa strumenti digitali, ma inizia a pensare in modo digitale. Infatti la Digital Transformation è un vero e proprio cambiamento culturale che richiede il coinvolgimento e la partecipazione attiva  di tutti i membri dell’organizzazione. 

Vediamo insieme le fasi della trasformazione aziendale: 

  1. .Pianificazione: devono essere identificati gli obiettivi che si vuole raggiungere
  2. .Analisi: vanno valutati i processi aziendali, le risorse e le capacità già esistenti, ma anche le sfide e le opportunità future
  3. .Progettazione: va sviluppato un piano per implementare le modifiche necessarie
  4. .Implementazione: vanno messi in atto i cambiamenti pianificati
  5. .Misurazione dei risultati: vanno monitorati i progressi, sulla base degli obiettivi stabiliti
  6. .Ottimizzazione continua: è richiesto un adattamento costante alle condizioni mutevoli di mercato

Quando la trasformazione aziendale è gestita in modo efficace, garantisce all’impresa un futuro pieno di successi.

WELLBEING IN AZIENDA

Leggi come 8 aziende hanno investito con successo nel benessere dei dipendenti

autore

Chiara Buongiorno