I mille usi dell’olio di cocco e proprietà del superfood

Olio di cocco

I mille usi dell’olio di cocco e proprietà del superfood

Il cocco è ormai conosciuto come un superfood, ovvero come alimento ricco di nutrienti essenziali per la salute, quali antiossidanti, proteine e fibre.

Quest’ultimo ha svariati effetti positivi sul nostro organismo, che ne giustificano il consumo sempre più elevato.

In commercio possiamo trovarlo in diverse forme: dall’olio di cocco fino ad arrivare alla farina, vediamo quali sono i suoi usi principali e i benefici. 

OLIO DI COCCO PROPRIETÀ

L’olio di cocco è composto al 80 – 90 % da acidi grassi saturi. Non contiene colesterolo né fibre, ma solo alcune tracce di vitamine, minerali e steroli vegetali.

L’olio in questione è famoso per le sue proprietà antinfiammatorie, antiossidanti ed antibatteriche. Inoltre, è famoso per la sua capacità di idratare e regolare i livelli di alcuni ormoni. 

In un cucchiaio di olio estratto dal cocco troviamo:

  • – 120 calorie;
  • – 0 grammi di proteine;
  • – 14 g di grasso, di cui 12 g di grassi saturi, 1 grammo di grassi monoinsaturi, 0.5 grammi di grassi polinsaturi;
  • – 0 mg di colesterolo.

In commercio ne esistono di diversi tipi, a seconda delle caratteristiche principali:

  • Olio vergine di cocco: quest’olio viene estratto dalla polpa di cocco che viene tritata ed essiccata per alcune ore a 40 gradi. Essendo il risultato di un singolo passaggio, la quantità di olio prodotta per chilo è minore rispetto agli altri oli processati: questo spiega il suo costo elevato. 
  • Olio raffinato di cocco: questo tipo di olio viene ricavato dal cocco disidratato ad alte temperature, per poi essere processato e ripulito dalle impurità. I valori nutrizionali di questo tipo sono molto simili a quelli dell’olio vergine. La differenza sta solo nella temperatura di essiccamento e nelle sostanze chimiche applicate. 
  • Olio deodorato di cocco: questo olio ha le stesse caratteristiche del precedente, con l’aggiunta della rimozione di aroma dall’olio stesso.

IN CUCINA E IN COSMESI: I MILLE USI DELL’OLIO

L’ammontare di olio ricavato dal superfood sopra citato da consumare è di 30 ml al giorno, ovvero circa due cucchiai, così da poterlo liberamente affiancare ad altre fonti di nutrienti grassi.

olio di cocco

Le varie opzioni disponibili riguardanti il consumo dell’olio sono:

  • – in cucina: come soffritto o al forno, l’olio ricavato dal cocco è ideale per cucinare verdure, carne e uova, sia per la cottura di alimenti salati, che per quella di dolci. Ancora quest’olio può essere utilizzato per dare sapore ai propri piatti: se aggiunto alla cottura di alimenti conferisce un sapore di cocco leggero e gustoso.
  • – come integratore: l’olio di cocco può essere trovato in commercio sottoforma di integratori. Da notare che l’ammontare contenuto nelle capsule è molto basso, quindi non si può arrivare all’ammontare giornaliero di due cucchiai di olio. 
  • – per uso cosmetico, come componente per un impacco casalingo per i capelli: può essere inserito in maschere per capelli così da conferirgli maggiore luminosità e salute. Ancora, può essere usato come componente per impacchi con finalità idratante per pelle secca o irritata;
  • – come struccante, da utilizzare a freddo per una profonda rimozione del trucco applicato sul viso.

BENEFICI DELL’OLIO DI COCCO

Numerosi benefici sono stati individuati in relazione ad un consumo equilibrato e regolare di olio di cocco. Ecco la selezione dei più comuni.

ABBONDANZA DI ACIDI GRASSI

Come già affermato, l’olio che si ricava dal cocco è ricco di grassi saturi (circa 80 – 90% della sua composizione totale) ed è in grado di aiutare il corpo a bruciare grassi e di fornire rapidamente il corpo e il cervello di un grande quantitativo di energia.

MIGLIORA LA SALUTE DELL’APPARATO CARDIACO

L’olio derivante dal cocco è ricco di grassi saturi, i quali hanno un effetto benefico che aiuta ad aumentare il livello di colesterolo HDL presente nel sangue.

Ciò aiuterebbe dunque nella prevenzione di problemi cardiaci lievi, grazie anche all’abbassamento del livello di trigliceridi, migliorando la salute del apparato cardiaco.

AIUTA A DIMAGRIRE

Diversi studi hanno analizzato gli effetti del consumo di olio di cocco per dimagrire: le condizioni di sovrappeso ed obesità sono, infatti, uno dei maggior problemi che coinvolgono la società occidentale.

Mentre secondo alcuni il problema alla base dell’obesità riguarderebbe il numero di calorie ingerite in eccesso e la totale assenza di attività fisica, in realtà è anche importante tener conto della fonte da cui queste calorie vengono ricavate.

Alimenti differenti influenzano il corpo e gli ormoni in modo diverso. Uno studio che investigava l’effetto di olio di cocco (il tipo composto da acidi grassi a catena media) ha riportato come l’energia bruciata durante il giorno aumentasse del 5%. Nonostante ciò, sono necessari altri studi che vanno ad indagare le proprietà dell’olio in commercio in questo ambito.

EFFETTO ANTIMICROBICO

L’acido laurico che compone circa il 50% degli acidi grassi dell’olio di cocco, quando ingerito, viene convertito in mono laurina. Sia l’acido laurico che la mono-laurina possono combattere i patogeni nocivi quali batteri, virus e funghi.

Inoltre, esistono evidenze di come sciacqui di olio di cocco siano in grado di migliorare l’igiene orale. D’altra parte questi risultati devono essere maggiormente comprovati. Inoltre, non esistono prove che evidenzino la capacità dell’olio di ridurre il rischio di influenza o di altre infezioni interne.

L’olio ricavato dal cocco può viene spesso usato anche al di fuori dell’ambito dell’alimentazione. Molte persone lo utilizzano nell’ambito estetico, grazie agli innumerevoli benefici che si possono ottenere. Vediamoli insieme.

BENEFICI ESTETICI DELL’OLIO DI COCCO

PROTEZIONE ED IDRATAZIONE DEI CAPELLI

L’olio in questione può migliorare la salute dei capelli e proteggerli dai danni recati dai raggi UV del sole. Si pensa che l’olio abbia proprietà idratanti e che aiuti ad aumentare la circolazione sanguigna dello scalpo.

Inoltre, sembrerebbe che sia in grado di aiutare a prevenire la caduta di capelli, ma questo dato ha bisogno di ulteriori conferme.

BENESSERE DELLA PELLE

L’utilizzo di olio aiuta a migliorare anche l’idratazione della pelle, riducendo i sintomi di eczema. Diminuisce i rossori grazie alle proprietà antibatteriche che permettono di le infiammazioni della pelle.

olio di cocco

Alcuni studi hanno dimostrato come l’applicazione di qualche goccia di olio sulla pelle bagnata, per circa due volte al giorno, aiuti a ridurre i batteri sulla pelle del viso, la secchezza e le abrasioni cutanee, mantenendo la pelle in salute.

L’uso di olio ricavato dal cocco è ideale poi per contrastare la secchezza delle mani durante i mesi freddi.

BENESSERE ORALE

Sciacqui orali con olio di cocco migliorano la salute dei denti e riducono l’alito cattivo. L’olio in questione attacca lo Streptococcus mutans e il Lactobacillus, due batteri responsabili della caduta dei denti. Aiuterebbe a combattere la formazione di placca e dello sviluppo di infiammazione gengivale.

Ulteriori ricerche sono necessarie a conferma di questi olio di cocco benefici. 

IGIENE PERSONALE

L’olio di cocco può anche non essere applicato direttamente sulla pelle per beneficiar delle sue proprietà. Questo può essere aggiunto nell’acqua, assicurando una buona idratazione di pelle e capelli durante il bagno. Come risultato si ottiene una pelle soffice, idratata e rivitalizzata, oltre che libera dalle impurità.

MASSAGGI DI BENESSERE

Quest’olio è usato anche per lo svolgimento di massaggi: agisce come idratante naturale e, con il suo profumo esotico, rilassa i sensi.

L’azione massaggiante, unita alle proprietà benefiche e lenitive dell’olio, permette di poter intervenire sui muscoli, riducendo le tensioni accumulate nella zona sottoposta al massaggio. 

RISCHI LEGATI AL CONSUMO DI OLIO DI COCCO

Nonostante l’olio di cocco presenti numerosi benefici sul nostro organismo, sono necessari altri studi per poter confermare quanto affermato sui benefici al 100%.

Da notare che la maggior parte degli studi compiuti sono stati effettuati su animali, utilizzando come campione l’olio estratto cocco formato dal 100% di trigliceridi a catena media. Quest’ultimo, però, non è lo stesso olio che viene commercializzato e trovato al supermercato. I trigliceridi a catena media sono facilmente assorbiti dal corpo e utilizzati come fonte di energia. In teoria ciò permette di evitare l’accumulo di grasso.

L’olio di cocco in commercio è invece caratterizzato da acido laurico, il quale viene assorbito in maniera più lenta e metabolizzato come gli altri acidi grassi a catena lunga. Dunque, non si possono applicare le stesse proprietà di immagazzinamento e di  utilizzo ad entrambi i tipi di olio. 

Va ricordato come tale olio abbia un alto contenuto calorico e – se usato in modo eccessivo – può comportare aumento del peso corporeo. In ambito medico viene consigliato di non eccedere nel consumo di grassi saturi di più del 6% delle calorie totali ingerite. 

PER RICAPITOLARE…

  • – L’olio di cocco è un ottimo alimento da integrare nella propria dieta in quanto fonte di numerose proprietà benefiche.
  • – Nonostante ciò, non è consigliato consumare questo olio in grandi quantità in quanto potrebbe essere comportare un aumento di peso, a causa della quantità di acidi grassi contenuti.
  • – Nella sua versione di olio vergine di cocco, è ricco di acidi grassi a media catena che aiutano nella perdita di peso e rendono questo alimento un’ottima fonte energetica;
  • – L’olio ricavato dal cocco ha effetti benefici specialmente sulla pelle e sui capelli, per cui è anche un’ottima soluzione cosmetica.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: