Peso ideale uomo e donna: qual è e come calcolarlo

peso ideale uomo

Peso ideale uomo e donna: qual è e come calcolarlo

Guardarsi allo specchio fa parte della nostra routine, è un’azione ripetuta più volte nell’arco di una giornata. Che sia ad uno specchio vero e proprio, o il semplice riflesso di una vetrina, o meglio, lo scatto studiato da selfie, ha sempre lo stesso motivo: l’auto-giudizio estetico.

E quante volte questo giudizio pesa sulle nostre decisioni. Quante volte il valore cambia al cambiare della nostra prospettiva, del nostro umore, e – perché no? – al nostro risveglio: ci accorgiamo così ora dell’acconciatura o colore dei nostri capelli, ora degli occhi, per passare poi alla forma del viso, alle curvature del corpo o alla costituzione, fino a dubitare che forse un accento in meno potrebbe influire positivamente sulle nostre relazioni, in quello scatto di carriera tanto auspicato, per quell’appuntamento desiderato.

E nella peggiore delle ipotesi è il nostro peso a pesarci. Già, inevitabilmente lo specchio ci sottolinea i chili di troppo, sospirando nella testa le parole «peso forma». Mangio troppo? Mangio poco? Non faccio attività sportiva! Peso ideale o peso ottimale? Questa non è proprio la dieta che fa per me! Sono le domande, perplessità che ci tormentano. Tranquilli, non siamo nevrotici; semplicemente non abbiamo messo in conto che anche quei tratti distintivi del nostro aspetto (colore occhi e capelli, ossatura, ecc.) incidono sul calcolo del nostro peso ideale. Perciò, con questo articolo, vi aiuteremo a far chiarezza su falsi miti e fake oramai dilaganti.

Che cos’è il peso ideale?

Il peso ideale sarebbe il peso accettato dai medici, il peso che ci consente di vivere in salute e il più a lungo possibile. È un dato sempre oggettivo proprio perché tiene conto della corporatura, dell’altezza, della massa magra (parte del corpo senza grasso) e della massa grassa (parte del corpo costituita da grasso).

CHE COS’E’ L’INDICE DI MASSA CORPOREA?

Per il calcolo del peso ideale è importante conoscere anche l’IMC (acronimo italiano di “Indice di massa corporea”), il parametro grazie al quale si può verificare se il proprio peso è compreso nella norma mettendo in relazione peso ed altezza di un individuo.

Inoltre, per il calcolo del peso ideale è importante saper incrociare differenti dati: età, sesso, altezza, costituzione, nonché il peso attuale.

Che cos’è il peso forma?

Il peso forma di una persona può essere definito come il peso capace di conferire la sensazione di benessere fisico e di pienezza vitale, assicurando una maggiore salute ed un minore rischio di morbilità̀e mortalità per patologie che sono correlate al peso come l’ipertensione, l’aterosclerosi, il diabete mellito di tipo II, ma anche malattie connesse all’eccessiva magrezza e deperimento fisico.

Spesso è usato come sinonimo di peso ideale e quasi sempre utilizzato dal paziente anziché dal medico. In parole povere il peso forma è quel peso percepito dal soggetto come il migliore per sé stesso. È dunque un dato soggettivo. Un esempio potrebbe essere stabilito se compariamo le figure femminili rappresentate nei quadri del Cinquecento con quelle di pubblicità odierne d’alta moda: nel primo caso il canone estetico evidenzierà un peso maggiore rispetto al secondo, dove in quest’ultimo la donna avrà un indice di massa magra maggiore.

Che cos’è il peso ottimale?

Quando si parla di peso ideale legato all’attività sportiva, questo può prendere il nome di peso ottimale. Facciamo un esempio: tra un maratoneta ed un lottatore di sumo che condividono la stessa altezza, il primo dovrà avere un peso ottimale il più basso possibile, mentre il secondo il più alto possibile.

Il peso ottimale di un lottatore di sumo è quindi maggiore del peso ottimale di un maratoneta a parità di altezza perché l’eccesso di peso per contrastare quello dell’avversario dovrà essergli maggiore; il maratoneta invece deve avere un peso più basso, sia perché la massa grassa del maratoneta è ridotta al minimo per evitare di trascinare un “peso superfluo” per 42 km, sia perché la sua muscolatura è meno possente.

Calcolo del peso forma

Se volessimo avere una stima approssimativa e sbrigativa, allora ci basterebbe avere un calcolo del peso forma attraverso l’Indice di massa corporea (IMC) che è ben correlato con il rapporto peso altezza:

PF=P/h (metri al quadrato)

dove P = peso corporeo espresso in Kg e h = altezza in cm

Esempio pratico: sono alto 1,82 cm e peso 77 kg. Farò quindi:

77/1,82 x 1,82

Calcolo del peso ideale

I metodi cui possiamo ricorrere per il calcolo del peso ideale sono molti. Abbiamo già specificato come le nostre caratteristiche personali incidano fortemente sul peso ideale. Dunque, ripetiamo che elementi come il sesso, l’età, altezza, la corporatura e possibili problemi legati alla salute (importanti, ad esempio, come quelli alla tiroide o meno importanti come la ritenzione idrica) sono fondamentali per eseguire il calcolo nel modo corretto.

Anche in questo caso si può ricorrere all’Indice di Massa Corporea, ma stavolta all’IMC Ideale: si ritiene che l’Indice di Massa Corporea Ideale sia 22 kg/m2 (circa il valore medio tra i due limiti del normopeso). Per calcolare il peso ideale della formula si moltiplica il quadrato della statura per 22 (P = h2 22), mentre per calcolare i limiti di accettabilità si moltiplica il quadrato della statura per 18,5 e per 25.

Esempio: il peso ideale di un individuo alto m. 1,80 è 71,28 kg (3,24 22), mentre i limiti entro i quali il peso è accettabile sono 59,94 kg (3,24 18,5) e 81 kg (3,24 25).

È opportuno sottolineare che l’IMC non permette di distinguere tra sovrappeso causato da accumulo di grasso (obesità) o da un maggior sviluppo della massa muscolare, come si riscontra in molti atleti.

Tabella IMC (BMI, in inglese)

In queste tabelle trovi informazioni più dettagliate sull’IMC ovvero sul rapporto peso altezza:

In linea generale possiamo quindi affermare che se l’IMC è:

  • un valore inferiore a 18questo vuol dire che sei sottopeso
    • un valore compreso tra 1822 questo vuol dire che sei normopeso
    • un valore compreso tra 22,5 e 30 questo vuol dire che potresti essere sovrappeso
    • un valore superiore ai 30 questo vuol dire che sei in stato di obesità̀

Qual è il Peso ideale per un uomo?

Per stabilire qual è il peso ideale per un uomo dobbiamo guardare tre parametri: massa grassa, massa magra e corporatura.

Per quanto riguarda la massa grassa (la quale corrisponde alle cellule adipose), la percentuale presente negli uomini è solitamente pari al 15%; la massa muscolare invece (la quale corrisponde al tessuto muscolare) è pari circa al 45% e si distribuisce principalmente sulla parte superiore del corpo.

COME CAPIRE LA CORPORATURA PER UN UOMO

Ma come si fa a capire a quale tipo di corporatura appartieni? La risposta è molto semplice: devi misurare la circonferenza del polso destro, posizionando il metro alla base del polso.
Possiamo allora distinguere la corporatura in tre diverse tipologie:

  1. Ossatura piccola o leggera (meglio conosciuta come “Longilinea”, corrispondente a più di 10,4 cm)
  2. Ossatura media (meglio conosciuta come “Normolinea”, compreso tra 9,6 e 10,4 cm)
  3. Ossatura grossa o pesante (meglio conosciuta come “Brevilinea”, corrispondente ameno di 9,6 cm)

La morfologia è uguale al rapporto tra la statura (espressa in cm) e la circonferenza del polso (espressa in cm). Per sapere a quale tipo appartieni confronta il dato che hai ottenuto, con quanto scritto nell’elenco sopra riportato.

Se, ad esempio, cerchi di capire qual è il peso ideale per un uomo alto 1.80 puoi applicare, tra le tante formule, quella di Lorenz che prende in considerazione solo l’altezza:

Peso ideale uomo = altezza in cm – 100 – (altezza in cm – 150)/4

Nell’esempio preso in considerazione, il peso forma corrisponde quindi a 180 – 100 – [(180 – 150)/4] = 72,5 Kg

Qual è il Peso ideale per una donna?

 

Naturalmente, ci sono delle differenze sostanziali nel calcolo del peso ideale di una donna poichè la struttura fisica, nonché la composizione corporea di una donna, è diversa da quella di un uomo.

Le differenze più̀ importanti riguardano la massa grassa e la massa muscolare. Per la prima, la percentuale posseduta solitamente da una donna corrisponde al 25%. Per la seconda, questa si concentra maggiormente sulla parte inferiore del corpo.

Avere massa magra (muscoli) ha tanti benefici: più forza, rischio ridotto di avere infortuni e supporto per il tessuto muscolare del futuro, che con il tempo si deteriora. L’Istituto nazionale della salute conferma in uno studio che dai 40 ai 50 anni la forza muscolare diminuisce tra il 16.60% e il 40.9%. In particolare nelle donne, il grasso corporeo è di supporto agli organi riproduttivi ed assicura un ciclo mestruale regolare. Quindi essere magri o avere una bassa percentuale di grasso corporeo non sempre significa essere sani!

 

Un altro elemento da considerare è quello rappresentato dalla corporatura. Anche qui, come negli uomini, possiamo distinguere tre diverse tipologie di corporatura, ossia:

  • Ossatura piccola o leggera (meglio conosciuta come “Longilinea”, corrispondente a più di 10,9 cm)
  • Ossatura media (meglio conosciuta come “Normolinea”, compreso tra 9,9 e 10,9 cm)
  • Ossatura grossa o pesante (meglio conosciuta come “Brevilinea”, corrispondente a meno di 9,9 cm)

Il calcolo della morfologia del corpo è praticamente lo stesso e quindi puoi scoprirlo utilizzando la formula presente sopra.

Sempre per fare un esempio pratico utilizzando la formula di Lorenz:

Peso ideale donna = altezza in cm – 100 – (altezza in cm – 150)/2)

Il peso forma per una donna alta 1.70 è pari a 170 – 100 – [(170-150)/2] = 60,0 Kg

Ora che sai come calcolare il tuo peso ideale, devi sapere che è importante non solo raggiungerlo, ma cercare anche di mantenerlo nel tempo. Con la nostra spiegazione potrai lasciar perdere tutte le inutili questioni a riguardo, se terrai a mente che – escludendo dal discorso l’Indice di massa corporea – il peso ideale, peso forma e peso ottimale sono la stessa cosa. Infatti conoscendo ora la formula più semplificata, ovvero P/h (metri al quadrato), non avrai più alcun problema per il tuo aspetto fisico. Ti basterà consultare il grafico che trovi qui sopra.

E dato che l’esercizio fisico e l’alimentazione ricoprono un ruolo fondamentale a riguardo, per entrambi questi aspetti Fitprime ti viene incontro, permettendoti di svolgere l’attività che preferisci dove vuoi e quando vuoi pagando solo per quanto ti alleni, con un unico piano.

 

scarica l'app. È gratis!
Fitprime Android App Download Fitprime IOS App Download

Resta aggiornato con la nostra newsletter!

pagamenti Puoi pagare con: Marchi di accettazione PayPal
© 2016-18 - CheckMoov s.r.l. - Via Salento 63, 00162, Roma - P.Iva 13755581009 - R.E.A. 1470409