Come lo yoga in azienda migliora la produttività

Yoga in azienda

Come lo yoga in azienda migliora la produttività

La gestione dello stress, la salvaguardia della salute mentale e – in generale – le azioni collegate all’accrescimento del benessere dei propri collaboratori, rappresentano una tema centrale per qualsiasi azienda.

Per alleggerire le tensioni provocate dalla quotidianità lavorativa, infatti, si ricorre sempre più all’introduzione di iniziative di Corporate Wellness con l’obiettivo di ridurre lo stress, migliorare l’umore ed aumentare l’efficienza sul luogo di lavoro.

Gli alti livelli di stress percepiti dai dipendenti fanno male anche alle piccole e grandi realtà per via del burnout, noto come stress da super lavoro.

Quest’ultimo si manifesta principalmente attraverso alcuni sintomi, sia una natura fisica che mentale.

In particolare, i disagi fisici si manifestano attraverso svariati disturbi come: eruzioni cutanee; disturbi gastrici ed intestinali; mancanza di appetito; insonnia e scarsa qualità del sonno; tensione muscolare; stanchezza generale; cefalea.

I disagi psichici comprendono, invece, disturbi come: depressione; perdita di fiducia in sé stessi e nelle proprie capacità; sensazione di impotenza, frustrazione nonché di fallimento; ansia; attacchi di panico; tendenza ad isolarsi; scarso interesse per qualsiasi tema; riduzione delle performance lavorative; assenteismo; abbandono del luogo di lavoro.

Ed ecco che lo yoga, dapprima riservato ad una cerchia ristretta di persone, si ritaglia il suo spazio in tutto il globo.

Basta pensare che nell’ultimo anno – solo negli Stati Uniti – al settore dello yoga è associato un valore di più di 10 miliardi di dollari e che perfino le più grandi multinazionali – da American Express a Toyota – hanno compreso i benefici dell’attività, includendola nei loro programmi di welfare aziendale.

Ma come e perché introdurre lo yoga in azienda può incrementare la produttività? 

Lo yoga – e lo sport in generale – è una pratica comune diffusasi proprio in considerazione dei suoi numerosi effetti benefici su corpo e mente.

Il primo motivo per introdurre lo yoga in azienda è sicuramente legato alla gestione dello stress.

Attraverso l’apprendimento di tecniche di meditazione, di respirazione e di rilassamento, lo yoga agisce infatti in modo positivo sul sistema nervoso di chi lo pratica.

Per cui, è possibile ridurre i livelli di stress percepiti dai propri collaboratori, in favore di una maggiore serenità mentale.

yoga in azienda

Ancora, lo yoga permette di avere una mente più lucida e rilassata, migliorando dunque la capacità di problem solving dei propri collaboratori; predispone le persone all’ascolto ed aiuta ad esercitare la capacità di comunicazione, rafforzando le relazioni tra i membri del team e migliorando il modo in cui questi ultimi si rapportano ai clienti.

Dal punto di vista fisico, lo yoga consente di lavorare sulla flessibilità muscolare e permette di disintossicare il corpo dalla sedentarietà, soprattutto per chi è costretto a passare molte ore davanti ad una scrivania.

Infine, lo yoga aumenta l’autostima e la fiducia in sé stessi, il tutto a vantaggio anche dell’efficienza sul luogo di lavoro.

Questa attività può essere eseguita da chiunque senza controindicazioni specifiche e non richiede attrezzi particolari.

Ma come inserire attività di yoga in azienda? Con Fitprime Corporate.

Fitprime Corporate è la piattaforma che aiuta a migliorare il benessere dei propri collaboratori grazie a soluzioni modulabili di Corporate Wellbeing, finalizzate alla riduzione dello stress da lavoro.

Scopri di più sulle nostre iniziative di welfare aziendale premendo qui.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: